• Boeing presenta i risultati del primo trimestre

    • Produzione e consegne del 737 continuano ad aumentare; presentato il piano di certificazione 787 alla FAA
    • Lanciato il cargo 777-8; prima consegna del 777-9 nel 2025
    • Addebiti registrati per programmi di sviluppo della difesa a prezzo fisso e per l’impatto della guerra in Ucraina
    • Flusso di cassa operativo di ($ 3,2) miliardi; previsti flussi di cassa positivi per il 2022
    • Backlog totale di 371 miliardi di dollari, compresi quasi 4.200 aerei passeggeri

    Chicago,  27 aprile 2022 - The Boeing Company ha registrato nel primo trimestre un fatturato di 14,0 miliardi di dollari, trainato da volumi inferiori nel settore difesa e dagli oneri sui programmi di sviluppo della difesa a prezzo fisso, parzialmente compensato dal volume dei servizi commerciali. La perdita GAAP per azione di ($ 2,06) e la perdita principale per azione (non GAAP)* di ($ 2,75) riflettono anche $ 212 milioni di oneri al lordo delle imposte per l’impatto della guerra in Ucraina (Tabella 1). Boeing ha registrato un flusso di cassa operativo di ($ 3,2) miliardi.

    “Sebbene il primo trimestre del 2022 abbia portato nuove sfide per il nostro mondo, l’industria e le nostre attività, sono orgoglioso del nostro team e dei continui progressi che stiamo facendo verso i nostri impegni chiave”, ha affermato Dave Calhoun, presidente e amministratore delegato di Boeing. “Abbiamo aumentato la produzione e le consegne del 737 MAX e compiuto importanti progressi sul 787, presentando il nostro piano di certificazione alla FAA. Nonostante le pressioni sui nostri programmi di difesa e sviluppo commerciale, rimaniamo sulla buona strada per generare un flusso di cassa positivo per il 2022 e ci siamo concentrati sulle nostre prestazioni mentre operiamo attraverso i requisiti di certificazione e avanziamo con diversi programmi chiave verso la produzione. Leader in termini di sicurezza e qualità, stiamo intraprendendo le azioni giuste per promuovere la stabilità nelle nostre operazioni, mantenere i nostri impegni nei confronti dei clienti e posizionare Boeing per un futuro sostenibile”.

    *Non-GAAP measure; complete definitions of Boeing's non-GAAP measures are on page 6, "Non-GAAP Measures Disclosures."

    Il flusso di cassa operativo è stato di ($ 3,2) miliardi nel trimestre a causa di tempi di ricevimento sfavorevoli (Tabella 2).

    1 Marketable securities consist primarily of time deposits due within one year classified as "short-term investments."

    La liquidità e gli investimenti in titoli negoziabili sono diminuiti a 12,3 miliardi di dollari, rispetto ai 16,2 miliardi di dollari all’inizio del trimestre, principalmente a causa dei deflussi di cassa operativi e del rimborso del debito (Tabella 3). La società ha accesso a linee di credito per 14,7 miliardi di dollari che rimangono non utilizzate.

    Il backlog totale a fine trimestre era di 371 miliardi di dollari.

    Risultati per segmento di business

    Commercial Airplanes

    I ricavi del primo trimestre di Commercial Airplanes di 4,2 miliardi di dollari sono leggermente diminuiti, principalmente a causa dei tempi di consegne deli aerei wide-body, parzialmente compensati da maggiori consegne di 737 (Tabella 4). Il margine operativo del (20,6)% riflette anche costi anomali e spese periodiche, inclusi gli oneri per gli impatti della guerra in Ucraina e maggiori spese di ricerca e sviluppo.

    Boeing ha quasi completato il ritorno in servizio sicuro a livello globale del 737 MAX e la flotta ha effettuato più di un milione di ore di volo totali dalla fine del 2020. Il tasso di produzione del 737 continua ad aumentare e si prevede che arriverà a 31 aerei al mese durante il secondo trimestre.

    Per quanto riguarda il 787, l’azienda ha presentato alla FAA il piano di certificazione. La rilavorazione degli aeroplani iniziali è stata completata e l’azienda continua a lavorare a stretto contatto con la FAA sui tempi di ripresa delle consegne. Il programma sta producendo a un ritmo molto basso e continuerà a farlo fino alla ripresa delle consegne, con un previsto graduale ritorno a cinque al mese nel corso del tempo. La società continua a prevedere costi anomali legati al 787 per circa 2 miliardi di dollari, la maggior parte dei quali sostenuti entro la fine del 2023, inclusi 312 milioni di dollari registrati nel trimestre.

    Durante questo trimestre, Boeing ha lanciato il 777-8 Freighter con un ordine da Qatar Airways. La consegna del primo velivolo 777-9 è ora prevista nel 2025, il che riflette una valutazione aggiornata del tempo necessario per soddisfare i requisiti di certificazione. Per ridurre al minimo l’inventario e il numero di aerei che richiedono l’incorporazione di modifiche, è in corso l’adeguamento del tasso di produzione del 777-9, inclusa una pausa temporanea fino al 2023. Ciò comporterà circa 1,5 miliardi di dollari di costi anomali a partire dal secondo trimestre di quest’anno e fino alla ripresa della produzione del 777-9. Il programma 777 sta inoltre sfruttando l’adeguamento del ritmo di produzione del 777-9 per aggiungere la capacità del 777 Freighter a partire dalla fine del 2023.

    Commercial Airplanes ha consegnato 95 aerei durante il trimestre e il backlog comprende ora quasi 4.200 velivoli per un valore di 291 miliardi di dollari.

    Defense, Space & Security

    I ricavi del primo trimestre di Defense, Space & Security sono diminuiti a $ 5,5 miliardi e il margine operativo del primo trimestre è sceso al (16,9) percento, principalmente a causa del volume e degli oneri inferiori sui programmi di sviluppo a prezzo fisso, inclusi VC-25B e T-7A Red Hawk . Il programma VC-25B ha registrato un addebito di 660 milioni di dollari, dovuto principalmente a maggiori costi dei fornitori, maggiori costi per finalizzare i requisiti tecnici e ritardi nella pianificazione. Il programma T-7A Red Hawk ha registrato addebiti per 367 milioni di dollari, principalmente guidati dalle trattative in corso con i fornitori influenzate dai vincoli della supply chain, dal COVID-19 e dalle pressioni inflazionistiche.

    Durante il trimestre, Defense, Space & Security ha ottenuto un contratto per 6 elicotteri MH-47G Block II Chinook per le operazioni speciali dell’esercito americano. Defense, Space & Security ha completato i voli del profilo di missione sull’SB>1 DEFIANT e ha completato il 400° volo di prova del T-7A Red Hawk. Defense, Space & Security ha inoltre iniziato la costruzione del primo P-8A per la Royal New Zealand Air Force e ha consegnato 41 velivoli.

    Il backlog di Defense, Space & Security è stato di 60 miliardi di dollari, di cui il 33% per cento rappresenta ordini da clienti al di fuori degli Stati Uniti.

    Global Services

    I ricavi del primo trimestre di Global Services sono aumentati a 4,3 miliardi di dollari e il margine operativo del primo trimestre è cresciuto al 14,6%, principalmente grazie all’aumento del volume commerciale e al mix favorevole.

    Durante il trimestre, Global Services si è assicurata un contratto per soluzioni digitali per il risparmio di carburante per la flotta 787 di Etihad Airways e un contratto per gli stabilizzatori orizzontali del KC-135 della US Air Force. Global Services ha acquisito un ordine di 767 cargo da Air Transport Services Group e ha anche annunciato l’intenzione di creare capacità aggiuntiva per 767 converted freighter.

    La versione completa del Comunicato Stampa, in inglese, è disponibile qui: https://boeing.mediaroom.com/2022-04-27-Boeing-Reports-First-Quarter-Results