• Boeing sospende la produzione negli stabilimenti di Puget Sound a seguito dell’escalation della pandemia di COVID-19

    • Boeing si sta concentrando su una sospensione delle operazioni, temporanea sistematica e sicura
    • La sospensione della produzione durerà 14 giorni, a partire dal 25 marzo

    Chicago,  23 marzo 2020 - Boeing ha annunciato la sospensione temporanea delle attività produttive presso gli stabilimenti dell'area di Puget Sound, in considerazione dello stato di emergenza nello stato di Washington e della continua valutazione da parte dell'azienda dell'accelerazione della diffusione del coronavirus nella regione. Queste azioni sono state intraprese per tutelare la salute dei nostri dipendenti, delle loro famiglie e della comunità locale e prevedono che la chiusura degli stabilimenti avvenga in maniera sistematica, in linea con le esigenze dei clienti.

    Boeing stima di iniziare a ridurre l'attività produttiva negli stabilimenti dell’area di Puget Sound a partire da oggi, per poi sospendere le operazioni da mercoledì 25 marzo, per un periodo di 14 giorni durante i quali Boeing continuerà a monitorare le linee guida e le azioni intraprese dal governo in merito all’epidemia di COVID-19 e i relativi impatti su tutte le operazioni aziendali. In questo periodo, condurremo ulteriori operazioni di sanificazione nei siti interessati e stabiliremo criteri rigorosi per la ripresa delle attività.

    “Si tratta di passi necessari per tutelare i nostri dipendenti e le comunità in cui lavorano e vivono”, ha dichiarato Dave Calhoun, Presidente e CEO di Boeing. “Continuiamo a lavorare e collaborare con i funzionari del settore sanitario e siamo in contatto con i nostri clienti, fornitori e altri stakeholder interessati da questa sospensione temporanea. Ci scusiamo per le difficoltà che questa decisione farà insorgere per loro e per i nostri dipendenti, ma è fondamentale preservare la salute e la sicurezza di tutti coloro che sostengono i nostri prodotti e servizi, così come prendere parte agli sforzi a livello nazionale nella lotta contro la diffusione del COVID-19”, ha aggiunto Calhoun.

    I dipendenti di Puget Sound che possono lavorare da casa continueranno a farlo. Coloro che, invece, non possono lavorare da remoto riceveranno un congedo retribuito per i primi 10 giorni lavorativi dall’inizio della sospensione, equivalente al doppio di quanto previsto dalle policy aziendali e che consente di portare così ad un totale di 14 giorni di calendario la copertura complessiva prevista.

    “Terremo bene a mente le esigenze dei nostri dipendenti, dei clienti e della catena di approvvigionamento e monitoreremo attentamente l’evolversi della situazione", ha affermato Calhoun. “Questo è un momento storico senza precedenti, che coinvolge le organizzazioni e le comunità di tutto il mondo”.

    Una volta revocata la sospensione, Boeing riavvierà la produzione in maniera sistematica, prestando particolare attenzione alla sicurezza, alla qualità e al rispetto degli impegni presi con i clienti. Questo sarà un passo fondamentale per consentire al settore aerospaziale di avviare la fase di ripresa.

    Boeing sta lavorando per ridurre al minimo l'impatto di questa sospensione sulla capacità dell'azienda di fornire e sostenere i suoi programmi di difesa e spaziali e assicurare che i clienti del settore difesa siano pronti a svolgere le loro missioni fondamentali. Nei prossimi giorni Boeing lavorerà a stretto contatto con i suoi clienti per sviluppare piani volti a supportarli in tutto questo periodo. Boeing assicura che continueranno le operazioni di distribuzione a supporto dei clienti delle compagnie aeree, del governo e dei clienti di manutenzione, riparazione e revisione (MRO).

    Boeing è la più grande azienda aerospaziale del mondo e fornitore leader di aerei commerciali, sistemi di difesa, spaziali e di sicurezza e servizi globali. In qualità di principale esportatore statunitense, l'azienda supporta clienti commerciali e governativi in più di 150 paesi. Boeing conta oltre 160.000 dipendenti in tutto il mondo, avvalendosi delle capacità produttive di un bacino di fornitori a livello globale. Forte della sua posizione di leader nel settore aerospaziale, Boeing continua a essere pioniere nella tecnologia e nell'innovazione, soddisfacendo le richieste dei propri clienti e investendo nel proprio personale e nella crescita futura.