• Il CEO di Boeing Dennis Muilenburg testimonia davanti al Congresso americano

    Dennis Muilenburg, Presidente e CEO di Boeing, e John Hamilton, Vice President e Chief Engineer di Boeing Commercial Airplanes, parlano del Boeing 737 MAX e della sicurezza aerea

    Chicago,  28 ottobre, 2019 - Dennis Muilenburg, presidente e CEO di Boeing, testimonierà domani, 29 ottobre, davanti alla Commissione Commercio, Scienza e Trasporti del Senato degli Stati Uniti, in merito alla sicurezza aerea e all’aereo 737 MAX, accompagnato da John Hamilton, Vice President and Chief Engineer di Boeing Commercial Airplanes. Muilenburg e Hamilton presenzieranno anche mercoledì 30 ottobre davanti alla Commissione Trasporti e Infrastrutture del Senato per discutere della progettazione e dello sviluppo del 737 MAX.

    Nei commenti rilasciati oggi, Muilenburg ha innanzitutto espresso le sue più sentite condoglianze alla famiglie delle vittime del volo 610 di Lion Air e del volo 302 di Ethiopian Airlines e ai loro cari.

    “In questa giornata di celebrazione solenne dell’anniversario per le vittime del volo 610 di Lion Air, portiamo con noi ogni giorno il ricordo di questi incidenti e la perdita di vite umane. Le vittime non saranno mai dimenticate e la loro memoria ci guiderà per rendere i nostri aerei e la nostra industria più sicura”, ha dichiarato Muilenburg.

    Boeing ha operato delle importanti migliorie al software flight control del 737 MAX. “Abbiamo dato il meglio di Boeing in questo sforzo”, ha aggiunto Muilenburg. “Abbiamo dedicato tutte le risorse necessarie al fine di assicurare che tutte le migliorie al 737 MAX siano complete e testate scrupolosamente. Quando il 737 MAX tornerà in servizio, sarà uno degli aerei più sicuri che abbia mai volato”.

    La funzione del software Maneuvering Characteristics Augmentation System (MCAS) è stata aggiornata per garantire livelli aggiuntivi di protezione, tra i quali:

    • l’MCAS adesso compara le informazioni provenienti da entrambi i sensori dell’angolo di attacco prima di attivarsi e risponde al comando solo se entrambi i sensori sono in accordo;
    • l’MCAS si attiverà solo una volta; e
    • l’MCAS non fornirà più input che il pilota possa contrastare usando da solo la barra di controllo.

    Questi cambiamenti impediranno che le condizioni di flight control che si sono verificate sui volo 610 di Lion Air e 302 di Ethiopian Airlines si verifichino ancora. Boeing ha dedicato oltre 100.000 ore di test e di ingegneria nello sviluppo di queste migliorie, effettuando oltre 814 test flight con il software aggiornato e condotto numerose sessioni al simulatore con 545 partecipanti da 99 clienti e 41 regolatori globali.

    “Abbiamo imparato e stiamo continuando a imparare da questi incidenti. Sappiamo di aver commesso degli errori e di aver fatto qualcosa di sbagliato”, ha continuato Muilenburg.

    Nella sua testimonianza, Muilenburg ha evidenziato le azioni-chiave che Boeing sta compiendo per migliorare come azienda, comprese:

    • la costituzione di un Aerospace Safety Committee of the company's Board of Directors permanente;
    • la creazione di una nuova organizzazione Product and Services Safety che rivedrà tutti gli aspetti relativi alla sicurezza del prodotto, fornirà report semplificati e intensificherà il livello di attenzione nei confronti della sicurezza;
    • il rafforzamento della divisione Engineering aziendale, con tutti gli ingegneri a riporto dell’ingegnere capo di Boeing;
    • l’investimento in ricerca avanzata e lo sviluppo di nuove tecnologie sulla sicurezza; e
    • l’esplorazione di modi per rafforzare la sicurezza non solo dei prodotti e servizi Boeing, ma anche dell’industria aeronautica nel suo complesso.