• Boeing ottiene contratto da 2,4 miliardi di dollari per il P-8A Poseidon dalla Marina americana

    • La Marina militare USA ordina il prossimo gruppo di aerei P-8A; i 19 velivoli supportano clienti in tutto il mondo

    Arlington (Virginia),  29 gennaio 2019 - La Marina militare degli Stati Uniti ha finalizzato un contratto di produzione da 2,4 mliardi di dollari con Boeing per i prossimi 19 aerei P-8A Poseidon. Il contratto include 10 aerei che si aggiungono agli attuali P-8A della flotta della marina Americana, tutti e 5 gli aerei attualmente sotto contratto con la Norvegia e i 4 aerei rimanenti per l’esistente contratto con il Regno Unito, per un totale di nove aerei acquistati dal Regno Unito.

    Regno Unito e Norvegia stanno comprando gli aerei Boeing attraverso il procedimento Foreign Military Sales e riceveranno una variante progettata e costruita per la Marina americana, chiamata P-8A Poseidon. Il Regno Unito riceverà il primo aereo nel 2019 e la Norvegia a partire dal 2021.

    Il P-8 è un pattugliatore marittimo long-range e multi-missione capace di effettuare un’ampia gamma di operazioni marittime e litoranee. Il P-8, derivato militare del Boeing 737 Next-Generation, combina prestazioni superiori e affidabilità con un sistema di missione avanzato che assicura il massimo dell’interoperabilità.

    Il P-8 è militarizzato con armi marittime, un moderno sistema di missione aperto e supporto commercial-like per ottenere affidabilità. L’aereo è stato modificato per includere uno spazio per le bombe e tralicci per le armi – due stazioni d’arma su ogni ala – e può trasportare 129 sonoboe. L’aereo è inoltre caratterizzato da un sistema di rifornimento in volo. Con oltre 180.000 ore di volo ad oggi, le varianti del P-8, il P-8A Poseidon e il P-8I, pattugliano il mondo grazie alle capacità anti-sottomarino, anti-guerra di superficie, intelligence, sorveglianza e ricognizione; missioni umanitarie di ricerca e salvataggio.