• Boeing compie 100 anni – la festa a Roma

    15 giugno 2016

    Un secolo dalla fondazione a Seattle nel 1916, molta strada già fatta e tanta ancora da percorrere. Boeing ha spento le sue prime 100 candeline, festeggiate con un dibattito e poi con un aperitivo nel centro di Roma, alla Casa del Cinema di Villa Borghese. L’iniziativa si è aperta con la proiezione di un video celebrativo che ha ripercorso le tappe principali della storia di Boeing, dai primi voli all’intuizione di Bill Allen di sviluppare e lanciare nel 1957 il 707 fino alla sfida dell’esplorazione spaziale. “L’aerospazio ha definito il XX secolo, è difficile immagine qualcosa di altrettanto impattante sulla società e sulle persone“, ha detto il presidente di Boeing Italia ed Europa del Sud Antonio De Palmas, secondo il quale questo il XXI secolo passerà alla storia per l’esplorazione di Marte, possibile solo grazie agli inimmaginabili sviluppi che il settore aerospaziale ha avuto e avrà ancora negli anni. Al momento comunque per il colosso americano – ha osservato ancora De Palmas – il futuro è ancora rappresentato dal 787 Dreamliner: “Il mercato chiede efficienza di cui il 787 rappresenta il paradigma massimo“. Al dibattito hanno partecipato anche l’amministratore delegato di Finmeccanica-Leonardo Mauro Moretti e il direttore generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese del ministero dello Sviluppo economico Stefano Firpo. In platea invece ad ascoltare c’erano, tra gli altri, il presidente di Finmeccanica-Leonardo Gianni De Gennaro, il Generale Ispettore Capo del Genio Aeronautico Francesco Langella e il vice capo Missione dell’ambasciata americana a Roma Kelly Degnam.